Calciomercato Lazio, su Acerbi una partita a scacchi: da Ferrari arriva un aiuto?

di Alessandro Vittori
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
articolo letto 11127 volte
Foto

Inzaghi è in vacanza in Sardegna, ma un orecchio è sempre rivolto al mercato della Lazio. Vuole Francesco Acerbi, individuato come l’erede perfetto di de Vrij, volato all’Inter. La trattativa tra i biancocelesti e il Sassuolo però non si sblocca. Come riporta la rassegna stampa di Radiosei Squinzi non molla, vuole 12 milioni di euro per il suo difensore e per ora non è disposto a scendere. Lo stesso calciatore ha chiesto la cessione, non ha intenzione di perdere l’occasione di approdare in una big a 30 anni. La distanza tra richiesta e offerta è ancora notevole, con la Lazio che è partita da 7 milioni e può inserire delle contropartite tecniche (Cataldi o Sprocati). Ad Acerbi potrebbe essere legata anche la vicenda di Gianmarco Ferrari, centrale l’ultimo anno in prestito alla Sampdoria, che ha un’opzione di riscatto entro il 19-20 giugno. Ferrero lo prenderebbe versando 13 milioni, ma già ha chiesto uno sconto. Se non dovesse concludersi la cosa, la permanenza di Ferrari al Sassuolo favorirebbe l’uscita di Acerbi.

WESLEY - Di conseguenza anche il discorso legato al brasiliano del Bruges vive una fase di stallo. Come riferito dall’agente ai nostri microfoni, la Lazio è una meta gradita ma c’è distanza tra i club: 7 offrono i biancocelesti a fronte dei 10 richiesti. La differenza non è incolmabile, ma il fatto di avere tante trattative aperte non aiuta. Una spinta alla chiusura dell’operazione potrebbe arrivare con la cessione di Felipe Anderson alle cifre richieste dalla Lazio.   


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy