SEZIONI NOTIZIE

Lazio, Marusic: "Ora mi sento bene. Io al posto di Lulic? Sì, ma decide il mister" - VD

di Valerio De Benedetti
Fonte: Dal nostro inviato Carlo Roscito - Lalaziosiamonoi.it
Vedi letture
Foto

A margine dell'evento "La Lazio nelle scuole" presso l'Istituto Comprensivo di via Volsinio, Adam Marusic è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio: “Ogni anno abbiamo questi appuntamenti, è molto bello. Anche per i bambini è importante fare uno sport, non solamente il calcio. Hanno tante belle domande, e noi siamo qui per rispondere, per parlare con loro. Abbiamo fatto grandi partite, adesso abbiamo grandi chance per fare qualcosa di buono. Inter? Questa settimana ci stiamo preparando, questa partita è come le altre, possiamo fare bene. Sono stato quasi tre mesi fuori, sono tornato, fisicamente mi sento molto bene. Concorrenza di Lazzari? Stimolo in più, devo lavorare e migliorare il più possibile. Lui è una brava persona e un ottimo calciatore. Sostituire Lulic? Si è fatto male alla caviglia, spero di essere pronto”.

Poi ai cronisti presenti: "Con l’Inter è una partita molto importante. Ce la giocheremo come tutte le altre. Giochiamo davanti ai nostri tifosi, abbiamo una grande chance. Consapevoli di essere da Scudetto? Noi lavoriamo come sempre, sappiamo di avere grandi possibilità. Ogni partita è una finale, dobbiamo continuare così. Lazio senza coppe un vantaggio? No, siamo un punto sotto Inter e Juventus. Il nostro primo obiettivo è la Champions, vediamo poi cosa succederà in futuro. Io al posto di Lulic? Ho giocato anche in Belgio a sinistra. Lui è infortunato e se il mister vuole che giochi a sinistra per me non c’è problema. Sono stato infortunato per quasi tre mesi e sono tornato con il Parma. Ora mi sento molto meglio, fisicamente sto bene. Lazzari? Mi ha motivato molto il suo arrivo. Lui è un giocatore molto forte. Se battiamo l’Inter? Poi mancherebbero altre quattordici partite. Dovremo giocarle tutte bene. Rimpianti per il derby? Si, certo. Dobbiamo fare molto meglio di quella gara".

Italia, Mancini: "Scudetto? La Lazio è una sorpresa. Sull'aggancio alla Juve..."

'Lazio nelle Scuole', Cataldi: "Che orgoglio sentire i tifosi urlare il proprio nome!". Poi, Marusic sul FairPlay... - FT

TORNA ALLA HOMEPAGE

Pubblicato il 13/02 alle 11.14

Altre notizie
Domenica 23 Febbraio 2020
12:00 Primo Piano DIRETTA - Genoa - Lazio, novità dell'ultim'ora: Acerbi non ce la fa, gioca Vavro 12:00 News REGALA O REGALATI UN'ESPERIENZA UNICA: IL 7° CORSO DI GIORNALISMO DE LALAZIOSIAMONOI.IT 11:40 In evidenza Genoa - Lazio, Marusic: "Vogliamo i tre punti. Vinciamo anche per i tifosi!" 11:35 News UFFICIALE - Coronavirus, rinviata anche Torino-Parma a data da destinarsi 11:30 In evidenza Genoa - Lazio, i tifosi biancocelesti dentro al Ferraris: FOTO&VIDEO
11:25 News Genoa - Lazio, formazioni ufficiali: conferma Marusic, c'è Caicedo 11:15 News Lazio, Inzaghi a caccia di... Inzaghi: con il Genoa per la 9ª trasferta in gol 11:01 News Serie A, classifica marcatori: Immobile in vetta, non si ferma Ronaldo 11:00 Partners Commerciali FARINA KITCHEN È IL MIGLIOR APERITIVO DI ROMA! DAL PAGNOTTELLO AI PRIMI, RIMARRAI STREGATO! 10:45 News Coronavirus, FIGC convoca task force di medici della Federazione 10:30 News Lazio / Abbonati a DAZN e goditi il calcio: Genoa-Lazio e Lazio-Fiorentina in 1 mese! 10:15 News Genoa - Lazio, la carica arriva dai social: "Oggi un'altra battaglia!" 10:00 News Genoa - Lazio, le statistiche del match: la ‘bella’ tra Inzaghi e Nicola 09:45 Rassegna stampa Genoa - Lazio la partita degli ex: chi è bestia nera e chi è rimasto nel cuore 09:30 News Lazio, Zenga: "Che bravo Inzaghi! Merita solo complimenti" 09:15 In evidenza Genoa - Lazio, il precendente: San(tiago) Gentiletti, Immobile ringrazia 09:00 Campionato Genoa - Lazio, i convocati di Inzaghi: squadra (quasi) al completo 08:45 Rassegna stampa Lazio, -14 alla fine: il calendario biancoceleste con 6 partite all'Olimpico 08:30 Rassegna stampa Genoa - Lazio, la lotta continua: a Marassi striscione per lo Scudetto 1915 08:15 Rassegna stampa Genoa - Lazio, lo sbarco dei 4000: Inzaghi e squadra non saranno soli