Italia - Ucraina, Tassotti difende Immobile: "Con la Lazio ha segnato tantissimo, il problema..."

di Tommaso Guernacci
Fonte: Tommaso Guernacci - Lalaziosiamonoi.it
articolo letto 5430 volte
Foto

Se la Lazio riposa e tornerà a giocare solamente la settimana prossima, l'Italia del ct Mancini gioca ma non riesce a vincere. Anche ieri sera, nell'amichevole disputata a Genova contro l'Ucraina di Shevchenko, non sono arrivati i tre punti. La vittoria in casa azzurra manca ormai da un anno; per non parlare dei gol degli attaccanti: quelli mancano come il pane e vanno cercati con il lanternino. Ieri sera l'unica rete italiana è stata messa a segno da Bernardeschi, che di mestiere non fa proprio il centravanti. Qual è il problema? Certamente la colpa non è dei bomber nostrani: gente come Immobile i suoi gol li ha sempre fatti (ben 73 in 98 partite con la Lazio). Ne è convinto anche Mauro Tassotti, ex giocatore della Lazio e attuale vice di Shevchenko, che ai microfoni di RMC Sport - al termine della sfida - ha espresso un giudizio in merito: "Ci sono delle difficoltà, ma il calcio italiano non è così povero come viene dipinto, i calciatori italiani conoscono la tattica e sono forti anche fisicamente. L'Italia tornerà ad essere protagonista agli Europei ed ai Mondiali. Manca un grande centravanti? In particolare contro l'Ucraina mancava un centravanti vero e proprio, gli attaccanti in Italia ci sono. Immobile lo scorso anno ha segnato tantissimo, se uno segna nel club può segnare anche in azzurro. Mancini deve trovare la giusta quadratura, queste gare servono anche per questo"


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy