AIA, Nicchi: "Basta protestare, bisogna lasciar lavorare gli arbitri"

di Leonardo Giovannetti
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
articolo letto 6749 volte
Foto

Anche in Napoli – Lazio gli episodi arbitrali sono stati in parte protagonisti della partita. In questa stagione non sono mancate le critiche alla Var e alle scelte dei direttori di gara. Ai microfoni di Radio Rai, ha parlato il presidente dell’AIA Nicchi: “Ci sono tre cose di cui dobbiamo smettere di parlare: una è la Var, poi c’è il problema vergognoso del razzismo e l’altra è la violenza. Bisogna fare un salto culturale. Alla Var darei una sufficienza: qualche sbavatura c’è stata, ogni volta che si può bisogna utilizzarla”.

PROTESTE –Bisogna evitare le proteste perché sono inutili e lasciare lavorare gli arbitri. A cosa serve il capitano se vediamo l’arbitro circondato da quattro o cinque giocatori a due minuti dall’inizio della partita? Spiegazioni da parte degli arbitri? Un sogno, siamo in Italia. Se all’estero succedessero certe cose chiuderebbero gli stadi. Gli allenatori dicono di pretendere rispetto e promettono di non parlare di arbitri. Poi, a partita persa, inizia la solita musichetta contro il direttore di gara: dirigenti che parlano di malafede o chi parla ancora di sudditanza”.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy