FOCUS - Calciomercato, una settimana dalla fine: tutte le situazioni in casa Lazio

di Alessandro Vittori
Fonte: Alessandro Vittori - Lalaziosiamonoi.it
articolo letto 18828 volte
Foto

A una settimana esatta dalla fine del mercato in casa Lazio sono ancora tanti i nodi da sciogliere. Il più importante è quello relativo a Milinkovic ma, considerando i criteri di composizione della lista, non secondarie sono le posizioni di tanti giocatori che non rientrano più nei piani di Inzaghi.

MILINKOVIC - Il pezzo più desiderato del mercato biancoceleste è sicuramente lui. Lo vogliono alcune delle big europee però Lotito non ha nessuna intenzione di farselo sfuggire. A meno di offerte monstre entro domenica il serbo resterà nella Capitale. Inzaghi e i tifosi biancocelesti sono con le dita incrociate.

CAICEDO - L’ecuadoriano interessa in Spagna, ma è difficile che arrivino offerte soddisfacenti. La permanenza a Roma di Caicedo bloccherebbe l’arrivo di un altro attaccante, ossia uno tra Dembélé e Wesley.

LUKAKU - Le condizioni fisiche hanno bloccato Lukaku per tutta l’estate. La posizione del belga, che dovrebbe rinnovare il contratto in scadenza nel 2020, è tutta da decifrare: sembrava destinato alla cessione, oggi nonostante il rinnovo rischia di rimanere fuori dalla lista dei 25.

BASTA E DJAVAN ANDERSON - Basta entra nel suo ultimo anno di contratto e la Lazio non offrirà il rinnovo. In caso di sua partenza, resa difficile dall’ingaggio pesante, molto probabile la conferma dell’ex Bari Djavan Anderson, attualmente in ritiro a Marienfeld. Se invece Basta dovesse restare non arriverebbe nessuno in quel ruolo e, come detto dallo stesso Lotito, Anderson partirebbe in prestito direzione Salerno.

CATALDI - Anche lui rimane in bilico. Ad Auronzo ha convinto, ma in mediana il traffico è molto intenso. Parolo, Murgia, Leiva, Badelj, Milinkovic e Berisha in sei per tre maglie che almeno in partenza sono davanti a Cataldi. Il Chievo è interessato e nell’ultima settimana ci saranno nuovi contatti con la Lazio.

DI GENNARO E SPROCATI - Sembrava si dovessero giocare l’ultimo posto in lista tra coloro che sono cresciuti in un settore giovanile italiano, invece sono entrambi vicini alla cessione. Sprocati è a un passo dal prestito al Parma, mentre su Di Gennaro ci sono tante squadre, con l’ipotesi Salernitana sullo sfondo.

MINALA, LOMBARDI E FILIPPINI - I tre giovani ex Primavera biancoceleste hanno proposte sia in Italia che all’estero. Rientreranno tra gli affari delle ultime ore di mercato visto che è scontata la cessione da parte della Lazio.

GERMONI E OIKONOMIDIS - Germoni al Novara era praticamente cosa fatta, invece il mancato ripescaggio dei piemontesi in Serie B mette a serio rischio l’operazione. Oikonomidis è pronto a un altro prestito dopo quello al Western Sydney Wanderers visto che il suo contratto scade nel 2020.

VARGIC E PEREA - Il primo si allena con il Rijeka, il secondo con la Salernitana. Mentre Perea è stato già bocciato da Colantuono e farà ritorno nella Capitale, per Vargic si spera nella conferma del club croato.

MAURICIO - L’Atletico Mineiro gli garantirebbe il ritorno in patria, ma Lotito proverà a fargli cambiare idea. Il grande obiettivo per la difesa della Salernitana è Mauricio, reduce dalla vittoria di due campionati consecutivi con Spartak Mosca e Legia Varsavia.

KISHNA E MORRISON - La rottura del crociato ha pregiudicato la stagione di Kishna all’ADO Den Haag, ma potrebbe esserci il bis. L’ipotesi più concreta per l’olandese è quella del rinnovo del contratto in scadenza 2019 per consentire un nuovo prestito nel club de L’Aia. Per Morrison la situazione è analoga, vista la scadenza sempre nel 2019.


Altre notizie
Martedì 11 Dicembre
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy