Lazio, calendario fitto e diffidati: tre big rischiano di saltare il derby

di Antoniomaria Pietoso
Fonte: Antoniomaria Pietoso - Lalaziosiamonoi.it
articolo letto 17382 volte
Foto

Una settimana di respiro per la Lazio di Simone Inzaghi. Dopo le tre sfide in sette giorni avrà un po' di tempo per ricaricare le pile in vista di un mese intenso e fitto di impegni. Il calendario non sorride ai biancocelesti che, ancora impegnati in tutte le competizioni, saranno chiamati a giocare ogni tre giorni. Non è finita qui, perché anche il Sei Nazioni di rugby si è messo di mezzo. Se la gara con l'Empoli si è potuta disputare semplicemente anticipando al giovedì l'incontro, quella con l'Udinese è un autentico caso. La qualificazione della Lazio per la semifinale di Coppa Italia complica, per assurdo, i piani. L'Italia della palla ovale sfiderà l'Irlanda il 24 febbraio all'Olimpico, con conseguente slittamento della sfida al giorno dopo. Peccato che il 26 sia in programma l'andata contro il Milan che rende impossibile per i capitolini disputare due match in appena 24 ore. Niente Monday Night. L'unica soluzione è il rinvio a data da destinarsi della sfida contro l'Udinese. Tutto chiaro (o quasi), ma quali saranno le conseguenze dirette per la Lazio?

PERICOLO DERBY - La squadra di Inzaghi rischia di rimanere con una gara in meno per parecchio tempo. E in una corsa punto su punto con tante avversarie potrebbe essere un problema. È probabile, ad esempio, che il match in sospeso venga recuperato in infrasettimanale. Il rischio più grande, però, riguarda il destino di tre big come Luis Alberto, Ciro Immobile e Lucas Leiva. Tutti nella lista dei diffidati e al prossimo cartellino giallo saranno costretti a saltare una gara. Il match di Marassi contro il Genoa diventa insidiosissimo per loro che, in caso di ammonizione, non salterebbero la partita con l'Udinese - come vorrebbe il calendario stilato in estate - ma quella con la Roma. I tre, quindi, dovranno fare la massima attenziona. Oltre alla normale importanza di una stracittadina, la sfida con la squadra di Di Francesco è un autentico spareggio Champions da non sbagliare. Inzaghi per giocarsi al massimo il match ha bisogno di tutti i suoi uomini migliori (già mancherà Milinkovic per infortunio) e non ha intenzione di rinunciare a nessuno dei suoi titolari. Problemi in più per il tecnico, che dovrà decidere se rischiare oppure conservare i big in una sfida per nulla semplice.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy