Fiore incoraggia la Lazio: "Si può vincere, lo spero. Con Inzaghi non ci sarà un approccio arrendevole"

di Alessandro Menghi
Fonte: Alessandro Menghi - Lalaziosiamonoi.it
articolo letto 3575 volte
Foto

La Lazio va a Torino non solo per cercare di vincere, ma anche per sfatare un infausto tabù che non la vede centrare i tre punti in casa della Juventus dalla gara del dicembre 2002. In quell’occasione, all’iniziale vantaggio dell’ex Nedved, rispose Stefano Fiore con una doppietta micidiale che permise ai biancocelesti di sbancare il delle Alpi. Come riporta la rassegna di Radiosei, l’eroe dell’ultimo e lontano successo laziale ha ricordato quella gara, difficile per Fiore scordarselo: “Era una bella Lazio, giocavamo a viso aperto con chiunque”. La Lazio di oggi dovrà ispirarsi anche a quella squadra per emularne grinta e determinazione: “Deve giocarsela, con Inzaghi non ci sarà un approccio arrendevole perché ha plasmato una bella Lazio. Poi ci sono anche individualità importanti come Luis Alberto e Milinkovic. Si può vincere, lo spero. Non ci spera solo Fiore, ma tutti i tifosi biancocelesti.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI