Simone Gonin: “Azzurro di curling e bianconero nel cuore. La Lazio? Ci ha tolto l’unico trofeo...”

di Lalaziosiamonoi Redazione
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
articolo letto 2990 volte
Foto

Simone “the Fixer” Gonin, azzurro di... curling. E bianconero nel cuore: “Sono da sempre juventino - ammette ai microfoni di Radio Incontro Olympia - e cresciuto in una famiglia di sportivi. Entrambi i miei genitori sono istruttori di educazione fisica. Sono uno competitivo, mi piace vincere, ho cercato di farlo anche negli anni dell’atletica, lo sport che avevo scelto prima di dedicarmi al curling. La Lazio? È l’unica che quest’anno è riuscita a toglierci un titolo, una piccola soddisfazione che abbiamo lasciato agli altri...”. Il calcio come passione, il curling al centro della sua vita dopo averlo conosciuto da spettatore: “Vidi i Giochi del 2006 a Pinerolo. Mi sono innamorato di questa disciplina e ho cominciato a praticarla. Poi nelle ultime Olimpiadi ho fatto parte della Nazionale. In Italia, purtroppo, non sono molte le strutture dedicate esclusivamente al curling. Ci vuole un ghiaccio particolare, diverso da quello dell’hockey, serve una superficie specifica. I ruoli? Tutti fanno tutto: ognuno lancia gli stone e poi nei rispettivi turni scopa anche sul ghiaccio”, conclude Gonin. “Molti paragonano il curling alle bocce, ma la strategia è completamente diversa visto che si lancia in modo alternato a prescindere dalla posizione di vantaggio”. 


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy