Paolini, consulente di mercato: "Wesley interessante, Guedes vecchio pallino. Il colpo sarebbe Paquetà"

di Gabriele Candelori
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
articolo letto 10980 volte
Foto

La trattativa per Wesley e la ricerca di un eventuale sostituto di Felipe Anderson. Il mercato della Lazio potrebbe essere ancora a tinte verdeoro. Per fare il punto della situazione sui nomi accostati al club biancoceleste, sulle frequenze di Lazio Style Radio 89.3, è intervenuto il consulente di mercato per il Brasile Stefano Paolini. Che è partito proprio dall’attaccante del Bruges: “Non lo conosco tanto, da giovanissimo aveva fatto un provino senza successo all’Atletico Mineiro. Si perse d’animo e fu portato in Europa, dove si è ben distinto in Belgio. È un giovane di grande prestanza fisica che si propone spesso al tiro. Il suo manager sta facendo il meglio cercando una big italiana, sarebbe intrigante vederlo qui. È un profilo esplosivo con margini interessanti, eletto anche miglior giocatore del campionato belga. Magari toccherà aspettarlo un pochino, ma la Lazio farebbe bene ad assicurarselo. Quello di vice immobile è un compito importante, le premesse però sembrano buone. In Belgio è stato paragonato a Romelu Lukaku. Acquisti di questo tipo sono importanti: non risolverà la situazione, ma ci può stare”.

ROGER GUEDES E PAQUETA’ -Guedes è un giocatore interessante, anche se non mi fa impazzire. La Lazio lo segue da un anno. La situazione del cartellino è particolare: il Palmeiras possiede solo il 25%, ma anche i diritti federativi e bisogna trattare con loro. Sarei curioso di vederlo in un campionato così importante, è un vecchio pallino di Tare. Ci sono anche altri club”. Poi su Paquetà: “La Lazio sta seguendo tanti giocatori per sostituire eventualmente Felipe Anderson. Tra questi c’è Lucas Paquetà che costa però molto. Spendere una cifra considerevole sarebbe auspicabile, ma bisogna vedere come si evolve il mercato. Credo sia lui il primo obiettivo, un trequartista dal sinistro raffinato. Ma il Flamengo, visto il contratto in scadenza nel 2020, chiede cifre alte. Un acquisto col botto darebbe lustro alla società biancoceleste”.

LUAN ED EVERTON - “Il primo è un ’93, un centravanti che tende a tornare indietro. Non è un attaccante d’area di rigore, ma è bravo a venirsi a prendere il pallone. Potrebbe essere una vera alternativa a Immobile grazie al grande movimento, sarebbe l’ideale. C’è stata una proposta ufficiale di 16 milioni della Sampdoria rifiutata e interesse da altre squadre europee. Everton anche è un ottimo giocatore, ma con altri compiti. Il Gremio è disposto ad ascoltare ogni proposta”.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy