LAZIO STORY - 19 giugno 1955: quando la Lazio non riuscì ad andare oltre il pareggio contro il Bologna

di Alessandro Vittori
Fonte: Alessandro Vittori - Lalaziosiamonoi.it
articolo letto 2763 volte
Foto

Situazione di stallo in casa Lazio, con il mercato che fatica ad entrare nel vivo. Le trattative in uscita ancora non si chiudono e in questo modo bloccano anche i movimenti in entrata su cui sta lavorando la società. In ogni caso le trattative animano tutti i discorsi in casa biancoceleste, catalizzando l’attenzione dei tifosi. Esattamente 62 anni fa invece il pensiero era rivolto al campo, con i capitolini che ospitavano il Bologna.

LAZIO - BOLOGNA - La squadra felsinea era una big del campionato, come dimostra il quarto posto finale e i quarti di finale raggiunti in Coppa Mitropa. La Lazio invece viaggiava a metà classifica e il dodicesimo posto finale era la testimonianza di una stagione poco felice. In panchina c’era il duo Reynold-Copernico, mentre in campo il giocatore più rappresentativo era Puccinelli. Davanti a 30.000 spettatori le due squadre non mostrarono uno spettacolo adeguato e il match scivolò via senza grandi sussulti. Anche un po’ di nervosismo condizionava il gioco, spezzettato da numerosi interventi del direttore di gara, il sig. Liverani di Torino. Al 70’ la Lazio rimase in 10 in seguito all’espulsione di Di Veroli e a quel punto la squadra si accontentò del pareggio cercando di gestire il possesso. Il fischio finale fece calare il sipario sul campionato: i capitolini archiviarono il discorso, con la volontà di disputare nell’anno seguente un’annata più ricca di successi.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI