LAZIO STORY - 16 maggio 2015: quando la Lazio sbancò Marassi grazie a Gentiletti

di Alessandro Vittori
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
articolo letto 2534 volte
Foto

Una partita che vale un’intera stagione. La Lazio si gioca contro l’Inter un posto nella prossima Champions, davanti a un Olimpico delle grandi occasioni con più di 60 mila spettatori. Esattamente 3 anni fa i biancocelesti erano sempre in corsa per l’Europa che conta e facevano visita alla Sampdoria per cercare il momentaneo sorpasso sulla Roma.

SAMPDORIA - LAZIO - Trasferta ostica per la Lazio che deve anche fare a meno di Marchetti e Mauricio, espulsi una settimana prima contro l’Inter. Pioli conferma il 4-3-3 con il tridente Candreva-Klose-F.Anderson, inserisce Ledesma al posto dell’acciaccato Biglia e lancia dopo otto mesi Gentiletti dal primo minuto. Strano il caso del difensore argentino che proprio a Genova aveva subito il la rottura del crociato che l’ha tenuto così lontano dai campi. I biancocelesti giocano molto bene, con gli esterni che si accentrano e mettono in grande difficoltà la difesa della Sampdoria. Gli uomini di Mihajlovic, nonostante siano costretti a subire la supremazia degli avversari, provano comunque qualche sortita offensiva con i movimenti in verticale di Muriel. Il ritmo complessivamente è molto alto, ma la partita arriva all’intervallo sul risultato di 0-0. Nella ripresa le due squadre si allungano: prima Eto’o in contropiede sfiora il vantaggio, poi al 54’ Gentiletti lo trova. Corner di Ledesma e zuccata vincente di Santiago che riscatta con gli interessi il grave infortunio del settembre precedente. I cambi offensivi dei blucerchiati non sortiscono effetto, la Lazio gestisce il punteggio in maniera abbastanza tranquilla. Il fischio finale di Mazzoleni scatena la gioia di Pioli, i suoi ragazzi possono brindare al secondo posto.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI