Calciomercato Lazio, Spalletti: "Keita? Se mi piace lo dico ai miei direttori". E Lotito...

di Antoniomaria Pietoso
Fonte: Antoniomaria Pietoso - Lalaziosiamonoi.it
articolo letto 18312 volte
Foto

Metti una sera a cena Luciano Spalletti, Piero Ausilio e Walter Sabatini che parlano di mercato. L'allenatore e i due dirigenti dell'Inter hanno avuto un incontro stasera per delineare i movimenti del club lombardo. Tanti i nomi in ballo sia in entrata che in uscita e tra questi c'è anche quello di Keita Balde Diao. Il senegalese è finito nel radar meneghino come possibile sostituto di Ivan Perisic, sempre più vicino al Manchester United. Spalletti, intercettato in serata dai microfoni di Sportitalia, ha lasciato aperte tutte le porte: “Ci sono delle situazioni di mercato in ballo, ma bisogna fare le cose gradualmente e non rincorrere gli altri prendendo quello che è esposto al momento perché magari più avanti possono aprirsi occasioni migliori. Abbiamo già un parco giocatori di ottima qualità che va comunque migliorato visto il risultato dello scorso anno. Bisogna però fare le cose sensate avendo obblighi ed esigenze precise. Keita? Se mi piace lo dico ai direttori e loro vedono se si può fare o meno l'operazione”. 

CALCIOMERCATO LAZIO - Keita, dopo 24 ore a Milano trascorse con la fidanzata e il suo agente, è tornato in serata ad Auronzo per proseguire il ritiro con Simone Inzaghi. Smentita la voce che parlava di incontri sotto la Madonnina con l'Inter nella giornata di lunedì, ma il club nerazzurro potrebbe provare l'affondo più avanti magari dopo qualche cessione (il già citato Perisic e Jovetic sono gli indiziati numero uno, ndr). Lotito, però, spera di riuscire a far firmare il rinnovo del contratto in scadenza nel 2018 al suo pupillo. Nei prossimi giorni il patron è atteso in Veneto e non è escluso che provi un ultimo tentativo per provare a convincere il senegalese a prolungare il suo matrimonio con le aquile. Se questo, che sembra essere una sorta di ultimo tentativo, non verrà accolto dal giocatore, si procederà cercando una soluzione: il club capitolino non vuole farsi cogliere impreparato. La società vuole evitare di perdere a zero uno come Keita tra dodici mesi e molte squadre restano alla finestra. 

 


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI