RIVIVI IL LIVE - Inzaghi: "Siamo a metà dell'opera. Questa Lazio quando pedala può dare fastidio a chiunque"

di Daniele Rocca
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
articolo letto 14052 volte
Foto

Meglio di così non poteva sperare Simone Inzaghi. L'aveva pensata così, l'ha dovuta preparare in poco più di due giorni. Ma ha avuto ragione lui. Il 3-5-1-1 è perfetto per mettere la museruola al tridente giallorosso. Ma il modulo si rivela buono anche per offendere. I gol di Milinkovic e Immobile dicono questo. Tra poco il tecnico della Lazio interverrà in conferenza stampa per commentare il match: segui la diretta scritta con Lalaziosiamonoi.it

Siamo stati perfetti. L’abbiamo preparata bene, già domenica sera ci siamo riuniti con lo staff e  abbiamo studiato Inter-Roma. Un applauso va ai ragazzi, non abbiamo concesso praticamente niente alla Roma. Penso che la vittoria della Lazio non faccia una piaga. Abbiamo avuto tutto, squadra compatta che sapeva cosa fare. Sappiamo che abbiamo vinto solo il primo round. Ci godiamo la vittoria perché ci mancava da tanto. Contento per i ragazzi e per i tifosi. 

È la tua vittoria?

I complimenti di Spalletti fanno piacere. Quando qualcuno poteva essere scettico, dentro di me non sono mai stato titubante. Sapevo a cosa andavo incontro, conoscevo i giocatori. Sapevo che mi avrebbero seguito. Adesso stiamo andando bene, è giusto godersi questa vittoria ma dobbiamo ritornare a pensare  al campionato. Abbiamo trovato squadre che stanno andando come noi. Stasera abbiamo dimostrato che anche contro le grandi squadre possiamo vincere. Siamo consapevoli che quando pedaliamo così siamo fastidiosi per tutti quanti. E poi il 5 aprile ci sarà il secondo round.

Come hai rigenerato Biglia?

Io l’avevo detto lo scorso anno che è il mio capitano. È imprescindibile, il miglior play che c’è in Europa. Ci vuole la grinta, non mi ha mai tradito una partita. Magari quando è andato in Argentina con la Nazionale che ha reso un po’ di meno. Ma parlare di singoli calciatori è riduttivo stasera. Vincere con ragazzi che ho visto crescere è un grande orgoglio.

Il 12esimo uomo?

Sono stati straordinari. Leggevo che sarebbe stato un derby con poca gente, invece mi sono emozionato durante il riscaldamento. Quando ho visto la Curva non c’era un seggiolino vuoto. Non li potevamo deludere. Giusto che alla fine ci siamo stretti con loro. 

La chiave è sugli esterni?

Sapevamo che la Roma ha un gioco particolare. Tutti i difensori sono stati perfetti. Adesso dovremo dar seguito a questa gara il 5 aprile. Hanno fatto qualcosa di importante per la nostra gente. A Bologna dovremo tornare a corre, i ragazzi dovranno recuperare e fare una grande gara anche domenica.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI