STATS CORNER - Fiorentina - Lazio: 100 panchine per Inzaghi, Immobile a secco contro i viola

di Antoniomaria Pietoso
Fonte: Antoniomaria Pietoso - Lalaziosiamonoi.it
articolo letto 4023 volte
Foto

La lotta per un posto in Champions entra nel vivo e la Lazio non vuole farsi trovare impreparata. Nell’ultima gara infrasettimanale della stagione, i biancocelesti vanno a far visita alla Fiorentina di Pioli. I viola, dopo la tragica morte di Davide Astori, hanno saputo compattarsi e sono in serie positiva da nove giornate (sette successi e due pareggi). La prima squadra della Capitale, però, vuole anche festeggiare Simone Inzaghi che taglia il traguardo delle 100 gare sulla panchina laziale.  I toscani, tornati in corsa per un posto in Europa League, sono storicamente un avversario ostico, come dimostrano i numeri.

 

I PRECEDENTI - Lazio e Fiorentina si sono incontrate già 148 volte, con un bilancio che pende a favore dei capitolini. Tenendo conto di tutte le competizioni, infatti, sono 58 le vittorie per i biancocelesti, 49 quelle viola e 41 i pareggi. Al Franchi, però, sono in vantaggio i gigliati per 35 a 19 con l’aggiunta di 19 pari. Lo scorso anno successo viola davanti ai proprio tifosi per 3-2, mentre prima i capitolini arrivavano da tre vittorie consecutive. Nel 2013/14 decide Cana, l’anno dopo terminò 2-0 con i gol di Djordjevic e Lulic, mentre nel 2015/16 nel 3-1 sono andati a segno Keita, Milinkovic Savic e Felipe Anderson. Nelle ultime 16 sfide totali, poi, la Lazio ha mostrato il meglio di sé: dieci volte ha fatto bottino pieno, due volte ha pareggiato e quattro ha conosciuto il sapore amaro della sconfitta.  

 INZAGHI VS PIOLI  Quinto faccia a faccia tra i due mister che si sono conosciuti ai tempi della permanenza nella Capitale dell’attuale mister viola. Simone ha sostituito Stefano dopo il derby perso nell’aprile 2016 ed è in vantaggio per 2-1, con l’aggiunta di un pari. Nella scorsa stagione, con Pioli sulla panchina dell’Inter, i due si sono affrontati due volte e il bilancio è di un successo per parte. In campionato netta affermazione a San Siro dei nerazzurri per 3-1. Rivincita biancoceleste nei quarti di Coppa Italia e successo per 2-1 firmato da Felipe Anderson e Biglia sui rigore. In questa stagione Lazio e Fiorentina si sono affrontate due volte tra campionato e Coppa Italia. A novembre pareggio per 1-1 con i gol di  de Vrij e di Babacar su rigore in pieno recupero, un penalty molto dubbio concesso grazie all’intervento del Var. Nel giorno di Santo Stefano, invece, la rete di Lulic ha permesso alle aquile di avere la meglio nei quarti di Coppa Italia.   La Fiorentina non porta particolarmente bene a Inzaghi, anche se il bilancio è in parità: due successi, altrettanti ko e un pareggio. Sono tre i precedenti a livello Primavera per il tecnico capitolino contro i toscani e il bilancio è più che positivo: due vittorie e un pareggio. Contro la Fiorentina il mister ha vinto la prima Coppa Italia di categoria della sua carriera nel 2014. Da giocatore Simone ha affrontato otto volte i gigliati, vincendo sei volte, pareggiando una e perdendo in trasferta nel lontano 1999. Quinta da ex per Stefano Pioli dopo che il parmense ha guidato i romani dall’estate 2014 fino all’aprile 2016.   In totale l’emiliano ha affrontato la Lazio undici volte, mettendo insieme due successi, tre pari e sei ko.

DETTAGLI GOL – La Fiorentina è la bestia nera di Ciro Immobile. L’ex Torino, che è a quota 27 in campionato e 39 in stagione, non ha mai segnato contro i viola, unico club della massima serie non punito dal bomber di Torre Annunziata. Per Ciro, inoltre, i toscani sono un tabù perché in sette confronti diretti ha portato a casa due sole vittorie, un pari e ben quattro sconfitte. Tra i biancocelesti Senad Lulic vanta il miglior score contro i viola a cui ha realizzato tre reti. Fermi a uno ci sono Radu, Felipe Anderson, de Vrij e Milinkovic Savic. Il giovane serbo, poi, è stato un intricato caso di mercato tra le due squadre. Sergej era praticamente della Fiorentina ma, durante la visita del Franchi, ha cambiato idea sposando la causa biancoceleste. Tra i padroni di casa da tenere d’occhio ci saranno Simeone e Thereau che hanno già punito in passato le aquile in una circostanza.

 


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI