ESCLUSIVA - Nervo: “Il Bologna contro la Lazio giocherà a viso aperto. Milinkovic? Ha lo stampo del campione”

di Claudio Cianci
Fonte: Claudio Cianci-Lalaziosiamonoi.it
articolo letto 2903 volte
Foto

Dalla fascia rossoblù a quella tricolore, ma alla fine è diventato un imprenditore in ambito immobiliare. La sua carriera è stata quasi tutta al Bologna. Prima calciatore, poi Sindaco di Solagna. Sono ben 311 le presenze di Carlo Nervo con i felsinei. La Lazio affronterà la formazione di Donadoni domenica sera, la vittoria per continuare a credere all’Europa è più che mai necessaria. Per presentare la sfida la redazione de Lalaziosiamonoi.it ha contattato in esclusiva proprio Nervo.

La Lazio ha ottenuto un grande successo contro la Roma in Coppa Italia…

“Il derby è sempre una partita a sé, la Lazio sta facendo un ottimo campionato: Inzaghi è stata una vera rivelazione. Il 2-0 è un risultato importante e i biancocelesti hanno buonissime chance di passare il turno. Partire dal 2-0 è un gran bel vantaggio, si tratta comunque di un derby anche al ritorno (ride, ndr)”.

Il Bologna fa fatica ad ottenere risultati…

“Questa è stata la settimana peggiore della storia del Bologna (ride, ndr), però ho visto la partita contro il Genoa e ho notato una squadra che sul piano caratteriale ha tirato fuori qualcosa di importante. Non sono stati fortunati. Speriamo che sia il passato il periodo nero”.

Si parla di un Donadoni in bilico…

“Secondo me non è in bilico, oggi c’è una società che ha all’interno persone con la testa, con un imprenditore che ha un progetto ben definito e secondo me Donadoni ne fa parte”.

Un giudizio su Milinkovic-Savic?

“Sono giocatori importanti questi come lui, hanno lo stampo del campione. Però serve un allenatore che li faccia ragionare, perché sono giovani, quindi serve un tecnico che li imposti”.

Qual è la qualità più importante avuta dalla Lazio mercoledì sera contro la Roma?

“Penso che abbia vinto il derby sul piano mentale, non hanno avuto paura ed anche a livello d’impostazione di gioco la Lazio ha fatto una prova super”.

Contro la Lazio mancherà Torosidis…

“Sta facendo delle buone cose, sinceramente non lo conoscevo, l’ho visto giocare ed è importante per il Bologna. Non penso però che la sua assenza sia pesantissima, il suo sostituto sarà all’altezza”.

Un giudizio su Biglia?

“Dagli atteggiamenti in campo mi sembra un leader: ma in casa Lazio è il gruppo che funziona e quando un gruppo riesce a fare bene vengono realizzate anche le cose più difficili in modo semplice”.

Mattia Destro sta faticando molto…

Io voglio dare ancora fiducia a Mattia Destro, credo che possa essere ancora un leader. Però è chiaro che se uno non ha continuità perché ha avuto diversi problemi fisici diventa complesso trovare uno stato di forma importante, non l’ho mai visto in piena forma Destro quest’anno, fisicamente si deve tirare su”.

Che partita sarà questo Bologna-Lazio?

“Penso che Donadoni vorrà giocarla a viso aperto contro la Lazio, come ha fatto sempre con tutti. Sarà una sfida aperta e il Bologna scenderà in campo senza indietreggiare più di tanto”.

Chi dovrà temere il Bologna della Lazio?

“Immobile su tutti, sta facendo delle cose importanti ed è un campione di rilievo in chiave Nazionale quindi merita un occhio di riguardo”.

Se la sente di fare un pronostico?

“Quando faccio questi pronostici non ne becco uno: dico che vince la Lazio così sarà il Bologna a prendere i tre punti (ride, ndr)”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Ti potrebbe interessare:

INZAGHI ALLENATORE MAI NEL PALLONE

LAZIO, PUNTO INFERMERIA 


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI